HOME INFO Biography Prints Publications Designs News english italiano
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aliquam dapibus leo quis nisl. In lectus. Vivamus consectetuer pede in nisl. Mauris cursus pretium mauris. Suspendisse condimentum mi ac tellus. Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada fames ac turpis egestas. Donec sed enim. Ut vel ipsum. Cras consequat velit et justo. Donec mollis, mi at tincidunt vehicula, nisl mi luctus risus, quis scelerisque arcu nibh ac nisi. Sed risus. Curabitur urna. Aliquam vitae nisl. Quisque imperdiet semper justo. Pellentesque nonummy pretium tellus.
Title Type City Region Country Records per page

 

Title Country Region City Type Code
Palazzo dei Dogi spaccato
Palazzo dei Dogi spaccato
Country Italia 
Region Veneto 
City Venezia 
Type Palazzo 
Code I Pa VEN Venezia3 
Palazzo dei Dogi spaccato
Parrocchiale di Cortina
Parrocchiale di Cortina
Country Italia 
Region Veneto 
City Cortina d'Ampezzo 
Type Chiesa 
Code I Ch VEN Cd'Ampezzo2 
Parrocchiale di Cortina
Piazza San Marco
Piazza San Marco
Country Italia 
Region Veneto 
City Venezia 
Type piazza 
Code I Ur VEN Venezia3 
Piazza San Marco
Ponte di Bassano e Museo del Ponte
Ponte di Bassano e Museo del Ponte
Country Italia 
Region Veneto 
City Bassano del Grappa 
Type Ponte 
Code I Mo VEN Bassano1 
Ponte di Bassano e Museo del Ponte
Ricostruzione della mina in preparazione
Ricostruzione della mina in preparazione
Country Italia 
Region Veneto 
City Col di Lana 
Type Mina 
Code I Va VEN Col di Lana1 
Ricostruzione della mina in preparazione
Sviluppo cronologico palazzo della Ragione secXIII XV
Sviluppo cronologico palazzo della Ragione secXIII XV
Country  
Region Veneto 
City Padova 
Type Palazzo 
Code I Pa VEN Padova 3 
Sviluppo cronologico palazzo della Ragione secXIII XV

I Pa Ven Padova3

Il palazzo della Ragione Fasi

1) il palazzo originale costruito nel 1218 era più basso dell’attuale, circondato da una merlatura che nascondeva un tetto a capriate.

2) Agli inizi del XIV secolo il comune affidò a Fra’ Giovanni degli Eremitani il compito di alzare di un piano il palazzo e dotarlo di 4 comode scalinate. I muri laterali, rialzati di 6 metri, aggettano verso l’interno adattandosi alla curvatura della grande volta a ogiva.

3) Nel corso del ‘400 si affiancano ai portici dei lati lunghi due loggiati, per aumentare le superfici coperte ma anche per alleggerire con effetti di chiaro-scuro le pesanti facciate romaniche del Palazzo.