HOME INFO Biografia Stampe pubblicazioni Disegni Notizie english italiano

"Chiese e castelli del Piemonte"

mercoledì, settembre 22, 2010 17:48
Ore 17,00 di sabato 25 settembre 2010, presso la Sala del Palazzo Municipale di Strambino (TO), si inaugura la mostra dal titolo "Chiese e castelli del Piemonte" dove attraveso le stampe e i lucidi originali di Francesco Corni si riscoprono dettagli e architetture piemontesi medioevali e barocche.

Mostra ad Aosta

mercoledì, luglio 22, 2009 11:07

IL CASTELLO

LE CHATEAU

THE CASTLE

disegni e osservazioni di Francesco Corni

la mostra si inaugura il 31 Luglio 2009 alle ore 18.00

presso la sala espositiva della Finaosta S.p.A in Via Festaz 22, Aosta

La mostra sara' aperta con ingresso gratuito tutti i giorni dalle 10.30-13.30 e dalle 14.30-19.30 fino al 31 Agosto.

Mostra a Rivarolo Canavese

lunedì, luglio 20, 2009 13:26
Si inaugura la mostra:"L'Europa a colpo d'ascia, la tecnica dello spaccato nei disegni di Francesco Corni" il 25 luglio 2009 ore 18 presso il Castello Malgra' a Rivarolo Canavese. La mostra sara' visitabile gratuitamente nelle domeniche dal 25 luglio al 18 ottobre 2009 con orario di apertura dalle 15.00 alle 19.00

Segni di Pietra, torri, castelli, manieri e residenze. disegni e osservazioni di Francesco Corni

lunedì, gennaio 26, 2009 12:32
 

 MOSTRA APERTA FINO AL 15 FEBBRAIO 2009 AL FORTE DI BARD IN VALLE D'AOSTA

 

Torri, castelli, manieri, fortezze. Il territorio della Valle d'Aosta è costellato da poderose sentinelle di pietra, testimonianze tangibili del passato e delle alterne vicende delle famiglie nobiliari che ne determinarono la costruzione e ne segnarono la storia. Nei disegni di Francesco Corni, questo ricco patrimonio monumentale rivive grazie ad un'efficace ed accurata rappresentazione stilistica che illustra al pubblico l'evoluzione storica e architettonica delle strutture fortificate, in un arco temporale che va dall'anno Mille al 1800. In mostra oltre cento disegni realizzati a china su carta da lucido, con la tecnica dello spaccato prospettico e della veduta dall'alto. Le opere ricompongono l'imponenza delle torri e dei castelli di cui è ricca la Valle d'Aosta attraverso una minuziosa ricostruzione dei dettagli.

 

All'interno delle sei sale delle Cantine, si ripercorre l'evoluzione storico-architettonica della fortificazione valdostana, da strumento di difesa a residenza signorile che vengono poi messe in relazione con i principali modelli di fortificazione presenti in Europa e in Italia, nella seconda sezione della mostra. Tra questi, il volume compatto di Verrès si affianca alla Torre di Londra e al Palazzo di Federico II a Lucera, il castello di Issogne alle coeve residenze ecclesiastiche dell'Hotel di Cluny a Parigi e del Priorato di Saint David in Inghilterra, la ridotta esagonale di Pont-Saint-Martin al "keep" dei castelli inglesi di Arundel e Warwich. La fortezza di Bard  viene confrontata con la sorella piemontese di Fenestrelle, con quella del Priamar a Savona e col Forte Diamante a Genova. Il modello a corte centrale, che caratterizza il castello di Fénis, trova confronto nei castelli di Gradara (Pesaro-Urbino) e Chambéry (Savoia), mentre il gusto eclettico del castello in stile, presente a Saint-Pierre, trova la sua massima espressione nel modello bavarese di Neuswanstein.

 

In appendice alla mostra, due plastici del Forte di Bard: il primo presenta la fortezza come apparve a Napoleone nel 1800, il secondo raffigura il Forte nelle forme attuali dopo la ricostruzione voluta dai Savoia tra il 1830 e il 1838.

Cerca

Categorie
Appuntamenti
mostre
Recensioni
 Ultime notizie
ARTE IN MOSTRA
Dimostrazione di Disegno al GAT
Presentazione di Atlante cisalpino a MILANO
13 giugno 2013 ore 17:30 Presentazione ATLANTE CISALPINO a PIACENZA
Presentazione ATLANTE CISALPINO a MONTALTO
RIVOLI
ATLANTE CISALPINO
PARATISSIMA DESIGN A SAN SALVARIO
6/7 OTTOBRE "PORTICI DI CARTA"
FRANCESCO CORNI AL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO